Misure per il conflitto d'interesse

Politica di identificazione e di gestione dei conflitti d’interesse.

M.C.P. ha individuato e descritto le ipotesi che più comunemente potrebbero configurare conflitti di interesse  ed ha approvato in via facoltativa un Codice Etico.

IPOTESI DI CONFLITTO D’INTERESSI.

Il Gestore del Portale riceve una richiesta da un “proponente”. Nel CdA, nel Collegio Sindacale o nel capitale sociale di detta società sono presenti consiglieri, soci o direttore generale del Gestore del Portale. 

MISURA. Il Gestore del Portale non  pubblica la Richiesta se l’operazione è relativa ad un’operazione di aumento di capitale. Nell’ipotesi nella quale il proponente presenti un’operazione di debito, il componente del board di M.C.P. coinvolto nella gestione del proponente, non partecipa al voto sull’ammissibilità dell’operazione.  

IPOTESI DI CONFLITTO D’INTERESSI. Tutti i soggetti indicati ne caso suddetto, intrattengono o hanno intrattenuto nell’ultimo semestre solare, rapporti economici che potranno avere effetti sulla Richiesta

MISURA. Il Gestore del Portale, prima della pubblicazione della Richiesta, valuterà l’entità economica, patrimoniale e finanziaria del rapporto economico e il suo impatto nella Richiesta, in assenza del soggetto che si trova nella situazione di conflitto.

A garanzia degli investitori, il Gestore del Portale subordina, pena la mancata pubblicazione della Richiesta l’adozione da parte della Richiedente di misure atte a regolamentare il conflitto d’interessi in essere al fine di neutralizzare gli effetti sulla suddetta Richiesta. La Richiedente offre incarichi professionali fra il giorno della Richiesta e la Sua conclusione a componenti degli Organi Statutari o al direttore generale di M.C.P.

MISURA.I Soci, Consiglieri, Direttore Generale di M.C.P. s’impegnano a non accettare incarichi nella Società richiedente\, durante lo svolgimento della Richiesta 

La Richiedente in accordo con un investitore professionale, gradisce che un socio, consigliere o il direttore Generale venga nominato nel Consiglio d’Amministrazione o di un organo di controllo della società Richiedente.

MISURA. L’accettazione dei soci, consiglieri o Direttore Generale di M.C.P. resterà subordinata alle seguenti condizioni:- che la Richiesta si completi al 100%, per la soglia minima, che la Società si doti di un organo di controllo (revisore unico o collegio sindacale), oppure che assoggetti il bilancio a revisione volontaria.

Consulta il nostro codice etico

Management Capital Partner è la società di consulenza aziendale che ti aiuta a far crescere il tuo business apportando le competenze manageriali necessarie.